Macchina da scrivere Continental per celebrare l'avvento della fattura elettronica

Fattura elettronica: Spesometro Mensile e Archiviazione Documenti

Cosa cambierà a partire dal 1° gennaio 2019, con l’introduzione della fattura elettronica?

La fattura elettronica è dietro l’angolo. La fattura cartacea per operazioni Italia su Italia perderà ogni valore fiscale e civilistico, ne avevamo già parlato nell’articolo Fatturazione elettronica: crisi istituzionale, IVA e obblighi dal 2019. La fattura andrà emessa in formato XML. La carta non andrà più conservata, ma andrà conservato elettronicamente il file XML, motivo per cui sarà necessario istituire la conservazione sostitutiva delle fatture Attive e Passive.

Come andrà comunicata la fattura elettronica?

La fatturazione elettronica implica che la fattura non andrà più mandata al cliente, bensì inviata direttamente all’Agenzia delle Entrate attraverso l’SDI, il Sistema di Interscambio. I dati necessari perché l’Agenzia delle Entrate consideri la fattura elettronica valida saranno gli equivalenti di quelli comunicati con lo Spesometro. L’Agenzia delle Entrate – sempre per mezzo del Sistema di Interscambio – la consegnerà al

Cliente, via PEC o grazie a un codice di canale associato al gestionale del cliente, il quale potrà anche accedere al Portale Fatture e Corrispettivi dell’Agenzia delle Entrate per scaricarsela.

Che validità avrà la fattura elettronica?

Il file XML è stato pensato dall’Agenzia delle Entrate per essere arricchito da informazioni extra fiscali (articoli, quantità, prezzi, pagamenti, allegati, ecc.). Il Sistema di Interscambio si riserva un tempo massimo di 5 giorni per dare l’esito dell’operazione e inviarla al cliente. L’accettazione della fattura da parte dell’Agenzia delle Entrate rende la fattura valida fiscalmente e civilmente anche se non è stata consegnata al cliente.

Cosa aspettarsi contabilmente dalla fattura elettronica?

La registrazione contabile di una fattura sulla base dei dati cartacei può essere scorretta, anche se il documento è allegato all’XML. La fattura cartacea non garantisce a correttezza del dato fornito. Di conseguenza può verificarsi un errore di registrazione. Gli unici dati fiscalmente validi sono quelli scritti nel file XML e dallo stesso letti e registrati in contabilità. Non sono, quindi, ammessi errori.

E lo Spesometro scompare?

No. La cadenza dello Spesometro diventerà mensile. Pertanto, per soddisfare l’obbligo della nuova normativa, le aziende dovranno produrre e inviare la documentazione necessaria mensilmente.

Fatturazione elettronica: maggiori informazioni

Contattaci subito per maggiori informazioni, o scopri di più sui nostri servizi, navigando il sito.

Archiviazione Documenti Cartacei
Deposito e Custodia Archivi
Archiviazione Documenti Digitali
Scansione e Dematerializzazione
Servizi per Curatori Fallimentari

SGA Srl è attiva soprattutto in Lombardia, nelle province di Milano, MantovaBergamo, Brescia, LodiPavia, Varese, Sondrio, Como e Monza Brianza.